Costruire bene, costruire bello: un dovere nel Paese della grande bellezza - La tua casa in legno

Contattaci
22 Settembre 2015
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su Costruire bene, costruire bello: un dovere nel Paese della grande bellezza

Tags , ,

L’inaugurazione della scuola di Guastalla ha rimesso al centro del dibattito pubblico il tema della buona architettura, del buon costruire e della sostenibilità. Grande merito va all’architetto Mario Cucinella, che ha progettato la scuola di Guastalla (RE) – definita “la più bella del mondo” – e che da anni ormai è in prima linea nella crociata per la buona edilizia.


Su questo sito insistiamo spesso sulla sostituzione edilizia, sul rottamare la spazzatura post-bellica, sulla sostenibilità in architettura: vendiamo case in legno, ovviamente, quindi abbiamo un preciso interesse in tale direzione. Ma c’è di più: siamo un’azienda italiana. Ci vantiamo del nostro “made in Italy”. L’Italia è il mercato principale per Rubner haus. Puntare sulla bellezza dell’architettura, sulla buona edilizia e sulla sostenibilità ci riesce “naturale”. Perchè amiamo l’Italia, il Belpaese, e crediamo che non sia conveniente – per noi come per il Paese – rassegnarci al brutto, alle brutte perifierie, agli obbrobri energivori, alla cattiva edilizia che tanti sfregi ha causato al nostro Paese.

In Alto Adige è ormai da decenni che questi principi non solo hanno guidato le aziende del posto, ma sono ormai diventati patrimonio condiviso dalla società civile, dai clienti, dall’opinione pubblica nella sua totalità. Nel resto del Paese è ormai un fiume in piena. Ecco perchè guardare le foto della scuola di Guastalla non è per noi solo un’occasione di pubblicità, ma anche uno stimolo per tutti voi – sempre di più: ormai sono 20.000 utenti al mese – che ci seguite. Pensate alle scuole dove vanno i vostri bimbi. E guardate le foto di Guastalla. Voi, i vostri figli, le vostre città, meritano di più. Meritano la bellezza. Siamo italiani: solo la funzionalità non ci può bastare. Cancellare la bellezza in nome della funzionalità significa cancellare l’identità delle nostre città, l’identità italiana, la nostra identità. Un lusso che non possiamo nè vogliamo concederci.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci