Demolizione e ricostruzione (a pari volumetria): con l'ecobonus scarichi il 65% - La tua casa in legno

Contattaci
29 Marzo 2016
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su Demolizione e ricostruzione (a pari volumetria): con l’ecobonus scarichi il 65%

Tags , , , , , , , , ,

Ecobonus del 65%: secondo l’ENEA, “la condizione necessaria per considerare ristrutturazione la demolizione e ricostruzione con sagoma diversa è l’invarianza della volumetria”.

Scarica la Guida all’ecobonus

L’ecobonus del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica è stato prorogato per tutto il 2016. E può essere applicato anche a una casa in legno nuova, nel caso in cui si scelga di fare demolizione e ricostruzione.
Dal 21 agosto 2013 (Decreto del Fare ha modificato l’art. 3, comma 1, lett. d del TUE), sono compresi tra gli interventi di ristrutturazione edilizia anche quelli che consistono nella demolizione e ricostruzione di un immobile con la stessa volumetria di quello precedente, senza che sia necessario rispettarne la sagoma. Ciò premesso, dal 21 agosto 2013, riteniamo agevolabili ai sensi di queste detrazioni gli interventi che consistono nella demolizione di un immobile e nella sua ricostruzione mantenendone la volumetria originaria. Fonte: Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA).

Qui tutte le info su demolizione e ricostruzione

Gli incentivi per le riqualificazioni energetiche hanno un solo elemento comune: tutti gli interventi (e gli acquisti) devono essere a basso consumo energetico. Ecco perchè la tua casa in legno firmata Rubner haus è la scelta migliore. Il risparmio energetico è al centro dell’interesse per chi sceglie una ‪casa prefabbricata in legno‬, questo perché si tratta di un valore che si nota nel tempo. Il risparmio economico che si può avere per un edificio in classe A può arrivare a 25-30 euro a metro quadro ogni anno.  La spesa di una famiglia per il riscaldamento e il raffrescamento dalla propria casa può variare tra i 1500 e i 2000 euro all’anno, cifra che può essere ridotta fino al 50% con interventi di efficienza energetica negli edifici e con impianti che possono rendere più confortevoli le case, sia d’inverno che d’estate. La qualità ha un valore. Mentre la scarsa qualità è un costo. Quando si compra o si costruisce una casa, bisogna pensare in prospettiva, non solo al momento dell’investimento. Bisogna immaginare i costi che avranno gli impianti, i costi di gestione dell’immobile, il valore in futuro della propria casa.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci