Ecobonus del 65% confermato anche nel prossimo trienno 2017-2019 - La tua casa in legno

Contattaci
27 Luglio 2016
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su Ecobonus del 65% confermato anche nel prossimo trienno 2017-2019

Tags

Morando, viceministro all’Economia, in un’intervista a Repubblica, garantisce che il governo non rinuncerà a una finanziaria 2017 che ha definito “espansiva”. Gli incentivi sull’edilizia (ecobonus) “sono i più generosi d’Europa e li riconfermeremo, spero per 3 anni“. “Dobbiamo puntare all’edilizia. Anche dalla mancata ripresa di questo settore viene il grande disagio sociale delle periferie, con i grandi palazzoni in aree degradate e sempre più abitate da immigrati”.
“Ma c’è anche un’altra idea. Quella di aprire gli sconti al 65% anche agli incapienti, coloro che non fanno la dichiarazione dei redditi e oggi esclusi dal meccanismo delle detrazioni. L’idea è di creare un fondo, per esempio costituito da Cassa depositi e alcuni privati, che si incarica di sostenere le spese per riqualificare gli immobili e poi incassa lo sconto decennale dello Stato. Il cittadino paga solo un 10% subito. E un’altra piccola parte nelle bollette della luce, sul modello canone Rai, per remunerare il fondo. A regime, il risparmio per una famiglia che vive in 80 metri quadri in periferia e spende quasi 2 mila euro di riscaldamento all’anno, sarebbe della metà. Circa 80 euro al mese. Più reddito, meno degrado”.
Nuovo APE 2016: da domani si applicano le UNI 10349 e UNI/TS 11300

Il piano sarebbe questo. Lo si farebbe con un fondo costituito da Cassa depositi e alcuni privati, fondo che si incarica di sostenere le spese per riqualificare gli immobili e poi incassa lo sconto decennale dello Stato. Il cittadino paga subito ma solo un 10% “più un’altra piccola parte nelle bollette della luce, sul modello canone Rai, per remunerare il fondo”.

Quanto sarà più “un’altra piccola parte nelle bollette della luce, sul modello canone Rai”? Non lo sappiamo. A regime “il risparmio per una famiglia che vive in 80 metri quadri in periferia e spende quasi 2 mila euro di riscaldamento all’anno, sarebbe della metà” conclude il viceministro.

Fonte: Ediltecnico

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci