Terremoto 6.0 nel Lazio: una preghiera per i cittadini colpiti dal sisma - La tua casa in legno

Contattaci
24 Agosto 2016
Commenti Commenti disabilitati su Terremoto 6.0 nel Lazio: una preghiera per i cittadini colpiti dal sisma

Tags , , , , ,

Stanotte un violento terremoto magnitudo 6.0 ha colpito il centro Italia, in particolare Lazio, Umbria e Marche. Numerose scosse sono state avvertite successivamente, anche a Roma.

800840840 e 803.555 i numeri verdi

Ci uniamo alle preghiere per le vittime del sisma, per i cittadini coinvolti e per i soccorritori. Sono stati attivati i numeri di emergenza della Protezione Civile 800840840 e della sala operativa della Protezione Civile Lazio: 803555. Una preghiera nella speranza che questa volta si faccia presto e bene e che la macchina dei soccorsi sappia dare il migliore sostegno agli abitanti delle zone colpite.

Preghiamo per le comunità coinvolte

La forte scossa magnitudo 6,0, ha colpito nella notte l’Italia centrale provocando morti e feriti. L’epicentro è nei pressi di Accumoli, in provincia di Rieti, nel Lazio, a soli 4 chilometri di profondità. La prima scossa, violentissima, alle 3.36 del mattino è stata sentita da Rimini a Napoli. Secondo l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, vi sono state scosse più forti di magnitudo 5,1 alle 4.32 e 5.4 alle 04.33 con epicentro a 5 chilometri da Norcia. Alle ore 7.00 sono state registrate numerose repliche e sono 39 gli eventi sismici localizzati di magnitudo pari o maggiore di 3.0. I più forti sono avvenuti nella zona di Norcia (PG) con magnitudo 5.1 e 5.4, alle 04:32 e alle 04:33, rispettivamente.

Valori analoghi al sisma de L’Aquila

I sindaci dei comuni interessati parlano di vero e proprio disastro. La Regione Lazio ha prontamente comunicato che sono in viaggio le colonne mobili per allestire due punti medici avanzati ad Amatrice. Oltre ai soccorsi con i mezzi della Protezione civile, il 118 ha attivato 3 elicotteri e 6 mezzi su gomma a supporto. Nicola Zingaretti, presidente Regione Lazio, ha comunicato che “i comuni colpiti gravemente dal sisma sono Accumoli e Amatrice”.

Evitare di percorrere Via Salaria

La Croce rossa invita gli automobilisti a evitare di percorrere Via Salaria per permettere ai mezzi di soccorso di raggiungere le zone colpite.

Già centinaia i dispersi

Nei comuni maggiormente colpiti sono già centinaia i dispersi, in particolare a Pescara del Tronto (AP), come riporta l’AGI. “E’ stato un sisma superficiale, una scossa di magnitudo importante, di valore paragonabile a quello dell’Aquila”. Lo ha detto Fabrizio Curcio, capo dipartimento Protezione Civile, in un punto stampa durante il Comitato Operativo riunito da questa notte. “Rispetto all’Aquila cambia lo scenario – ha spiegato Curcio – quello era un capoluogo regionale importante, qui si tratta di una zona con una popolazione piu’ diffusa ed e’ immaginabile che l’impatto possa essere meno gravoso in termini di vite umane”. E intanto è già partita la gara di solidarietà per aiutare le vittime: AVIS invita chi si trova a Roma, a recarsi in ospedale per donare il proprio sangue.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci