Colli Albani e Castelli romani le zone più a rischio sisma della provincia di Roma - La tua casa in legno

Contattaci
14 Settembre 2016
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su Colli Albani e Castelli romani le zone più a rischio sisma della provincia di Roma

Tags , , , , , , , , ,

Dopo Amatrice, è allarme terremoto in tutto il Lazio e anche nella provincia di Roma: storicamente, Castelli romani e Colli albani sono le zone a più elevato rischio sismico, come dimostra la mappa. La serie storica parla chiaro: per esempio, chi non ricorda il 22 Agosto 2005, con la scossa tra Anzio e Nettuno di 4.5 gradi scala Richter, con epicentro a 5 miglia dalla costa laziale, ben avvertita anche a Roma e Frosinone. Lievi danni e crepe in alcune abitazioni di Anzio, Nettuno e dintorni. Un morto. Molta paura per le migliaia di bagnanti che affollavano le coste, da Roma a Latina, che fuggirono per paura di un eventuale tsunami, essendo ancora vivo il ricordo del terribile maremoto asiatico di 9 mesi prima.
terremoti_lazio-696x463
Il Lazio è sempre stato – purtroppo – zona di terremoti: la “storia sismica” di queste aree elenca eventi simili nel corso degli anni che hanno interessato zone come la Ciociaria, fin dal 1349 quando la terra tremò in quattro territori contemporaneamente, tra l’Aquilano e l’Alto reatino, tra il Sannio, la zona di Isernia, Cassino e il Sorano, nell’Abruzzo meridionale, nell’area di Sulmona, in diverse località del Frusinate e nella Valle del Salto. I 700 anni che ci separano da quella data sono stati puntellati da altri potentissimi terremoti fino a quello di Amatrice. Uno studio storico che ha contribuito a stilare la mappa del rischio sismico in Regione e che, purtroppo, come ripetono sempre tutti i sismologi, “non è in grado di rappresentare un metodo di previsione delle scosse”. Sulla mappa, la capitale è colorata in parte di un arancione più acceso, in parte di un giallo paglierino. Nell’ultima classificazione complessiva, stilata nel 2009, si evidenzia “l’estrema differenza” del territorio su cui sorge la capitale che va da un basso rischio sulla zona del litorale a uno decisamente più alto nelle zone vicine ai Colli Albani, i Castelli romani o ai Monti Tiburtini e Prenestini.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci