Il legno è un materiale igroscopico, ossia un regolatore naturale di umidità - La tua casa in legno

Contattaci
25 agosto 2017
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su Il legno è un materiale igroscopico, ossia un regolatore naturale di umidità

Tags , ,

Essendo un materiale igroscopico, il legno stabilisce un equilibrio con l’ambiente circostante assorbendo (adsorbimento) o cedendo (desorbimento) vapore acqueo.
Il legno può contenere acqua in quantità variabili a seconda delle condizioni atmosferiche in cui si trova, in quanto la assorbe e rilascia per raggiungere l’equilibrio igroscopico con l’ambiente. Un elemento appena segato ha un contenuto d’acqua pari al 30%, mentre contenuti standard sono attorno al 12%. Escursioni accettabili di contenuto d’acqua variano dal 6%, per cui si definisce il legno “anidro”, al 22%, per cui si definisce il legno “verde” o saturo.Il legno strutturale, prima di essere utilizzato, subisce un processo di stagionatura o essiccazione che lo porta all’umidità media di equilibrio con l’ambiente in cui saranno utilizzati i manufatti. Per esempio un’umidità del 12% rispetto alla massa secca del materiale corrisponde all’equilibrio con un ambiente a 20°C e 65% di umidità relativa.In base quindi all’ambiente in cui verrà collocato il materiale dovrà subire un processo di stagionatura differente.

Quando il legno, materiale igroscopico per eccellenza, si ritrova circondato da aria umida, si ha da una parte una continua evaporazione di molecole d’acqua dal legno nell’aria che lo circorda e dall’altra una continua condensazione di molecole acquee dell’aria nel legno. L’equilibrio igroscopico è di tipo dinamico, viene spezzato e progressivamente ricreato quando variano le condizioni igrometriche dell’aria.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci