"Ricostruzione? Un anno dopo il sisma la mia casa in legno Rubner è già pronta. Grazie!" - La tua casa in legno

Contattaci
27 Ottobre 2017
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su “Ricostruzione? Un anno dopo il sisma la mia casa in legno Rubner è già pronta. Grazie!”

Tags , , , , , , , ,

La ricostruzione non è solo materiale. Una storia davvero commovente, quella che ci ha raccontato Carlo Santini, che sta costruendo una casa in legno Rubner a Belforte del Chienti (MC), nel cosiddetto cratere. “Non vedo l’ora di entrare. Da martedì a oggi sono arrivati al tetto, in soli quattro giorni. E’ un’emozione che auguro a tutti di vivere”.

Carlo ci racconta della scossa dell’anno scorso, quando esattamente un anno fa il terremoto devastava ancora una volta il centro Italia. “Abitavamo in un condominio al 4° piano a Tolentino (MC). L’appartamento era intatto ma abbiamo avuto tantissima paura. Così, insieme a mia moglie, abbiamo cercato un’alternativa più sicura, per vivere più tranquilli e sereni”.

Dopo il terremoto di un anno fa, la vita per Carlo e la sua famiglia non è stata semplice: “Fino a marzo ho vissuto in roulotte, con la mia famiglia e mio padre 88enne. Poi siamo andati a casa di mia suocera: il suo appartamento non ha avuto danni, ma all’inizio avevamo paura a rientrare in un condominio. In questa zona le scosse sono frequenti. E – glielo confermo da geologo – sarà così anche in futuro”.

Come è arrivato alla decisione di costruire una casa in legno? “All’inizio non Le nascondo che anche io ero molto diffidente.Poi mia moglie ha scoperto le strutture prefabbricate in legno e – dopo una breve ricerca on line – alla fine siamo entrati in contatto con la Rubner. Sapevamo che era un’azienda importante, con una tradizione più antica rispetto a tutte le altre e così abbiamo incontrato il responsabile commerciale di zona, che ha compreso la nostra situazione e con grande pazienza e disponibilità ci ha fatto conoscere il mondo Rubner. Abbiamo avuto vari incontri con lui e alla fine abbiamo deciso di andare a Chienes per conoscere direttamente l’azienda”.

E’ stata una bella esperienza? “A Chienes mi ha colpito come in una piccola valle vi possa essee un’azienda di tale maestosità, con una incredibile attenzione verso il cliente e con una enorme gentilezza. Tutte cose che oggi è difficile trovare. Amavo già l’Alto Adige, per il suo ordine, la sua pulizia e la sua precisione. Ho ritrovato tutto ciò nella Rubner”.

Come sta andando il Suo cantiere? “E’ un’emozione continua. Martedi mattina alle 6:55 aspettavo il TIR e alle 7:00 sono arrivati. Che puntualità! E oggi, dopo soli quattro giorni, la mia casa da 110 mq è già stata chiusa. Incredibile! Sono entrato dentro e ho respirato il profumo del legno, della sicurezza e della gioia”.

E’ stato difficile ottenere la licenza edilizia? “Premetto che questa casa è stata costruita grazie al sacrificio mio e della mia famiglia, senza alcun contributo statale. Ho trovato questo terreno a Belforte del Chienti, nel Borgo Villa Pianiglioli, dove c’è una comunità di persone che ci hanno accolto magnificamente. Anche il Sindaco è stato molto felice della nostra scelta. E la pratica burocratica è stata risolta in due mesi”.

Mentre per la ricostruzione post-terremoto ancora niente… “A Tolentino stiamo aspettando i finanziamenti per adeguare sismicamente il nostro condominio, ma non abbiamo avuto ancora alcuna risposta. Mentre questa casa in legno – costruita con le nostre risorse sempre nell’area del cratere – sarà finita tra pochi giorni”. Non aggiungiamo altro.

Carlo, in quanto geologo, insiste sul fatto che “dobbiamo costruire solo abitazioni sicure. Informatevi, toccate con mano, andate a conoscere le aziende. Oltre che costruire in legno, mi sento di consigliare l’azienda Rubner: seria, competente e con una tecnologia all’avanguardia”. Troppo buono.

A Carlo abbiamo strappato la promessa di inviarci la sua foto davanti alla casa finita. C’è da aspettare solo pochi giorni. Grazie Carlo!

Contattaci per saperne di più sulle case Rubner





Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci