Rubner e Renzo Piano: costruire con il legno nel centro di una grande città - La tua casa in legno

Contattaci
8 novembre 2017
Categoria
Grandi strutture
Commenti 0

Tags ,

È un bruco o un armadillo, è a forma di goccia o ovoidale? L’edificio progettato da Renzo Piano Building Workshop per la nuova sede dell’archivio cine-matografico della Fondation Jérôme Seydoux Pathé, appena inaugurato a Parigi, ha sicuramente una forma davvero spettacolare. A cura di Rubner Holzbau l’involucro dell’edificio in legno lamellare dalle caratteristiche decisamente inconsuete.
Nell’esecuzione della struttura in legno, alluminio e vetro, che si sviluppa con un design curvilineo molto irregolare, il committente FRENER & REIFER – general contractor per la realizzazione dell’involucro dell’edificio – ha lavorato a stretto contatto con Rubner Holzbau. Una sintonia vincente.
La cupola originale, che richiama alla mente una creatura dalla forma organica, è composta da un’orditura primaria in legno lamellare e da un guscio sovrapposto  costituito da una struttura secondaria in acciaio e alluminio e da vetri isolanti a doppia curvatura.
“Inserire un’architettura all’interno di un isolato storico obbliga a un dialogo ravvicinato, fisico, con le preesistenze. Costruire sul costruito può essere un’occasione di riqualificazione diffusa, di riconquista dello spazio” dichiarano dallo studio RPBW. “La nuova sede della Fondation Jérôme Seydox-Pathé è una presenza inattesa, un volume curvo che si intravvede galleggiare al centro della corte in cui si è appoggiato, ancorandosi in pochi punti. Il nuovo edificio lascia spazio, a terra, per un giardino di betulle, un’isola vegetale nel denso contesto minerale della  città”.


Commenta!

Scopri le ultime novità

Contattaci