La casa in legno non ha le rotelle, non è per il giardino o una cuccia per il cane - La tua casa in legno

Contattaci
10 marzo 2018
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su La casa in legno non ha le rotelle, non è per il giardino o una cuccia per il cane

Tags , , , ,

Il legno è un materiale naturale utilizzato da sempre per le costruzioni: è “vivo” anche dopo essere stato tagliato e lavorato, e “respira” l’ambiente circostante. Non solo, ma si tratta di un materiale riciclabile anche dopo la demolizione dell’edificio.
Il legno ha una grande resistenza agli agenti atmosferici, specie se viene trattato con materiali naturali. In tal modo caldo, freddo, vento, acqua e gelo non incideranno sulla struttura della casa.
Il legno ha poi due grandi qualità: leggerezza e flessibilità, imprescindibili per una casa che voglia dirsi davvero resistente ai terremoti.
Il legno a pari volume pesa quattro volte meno del cemento armato, con positive influenze sul comportamento sismico dell’edificio. Tale peso specifico inferiore è importante anche per realizzare sopraelevazioni.
Il legno resiste al fuoco con prestazioni incredibili, grazie alla carbonizzazione che di fatto protegge tale materiale naturale a differenza dell’acciaio che a una determinata temperatura collassa.
Il legno isola ottimamente la casa dalla temperatura esterna, rendendo inutili costosi impianti di riscaldamento/raffreddamento.
Il legno può essere rivestito all’esterno con l’intonaco, la pietra o i mattoni, in modo da renderlo compatibile con tutti i contesti e con tutti i vincoli paesaggistici.
Come legno da costruzione si utilizzano l’abete rosso e il larice. Per le superfici (rivestimenti e pavimenti) si può impiegare qualsiasi varietà di legno.

Quali essenze utilizza Rubner? L’abete rosso è di impiego universale, tanto che nelle Alpi è la specie più utilizzata. Il suo legno chiaro e ben strutturato è facile da lavorare ed è adatto in modo particolare per ogni tipo di trattamento. Il legno di abete rosso è di uso frequente, oltre che negli interni, anche per le facciate e le strutture portanti. Il larice delle nostre parti è rosso bruno: in confronto al larice siberiano è un po’ più rossiccio e con nodi e galle resinose legger- mente più grandi. Ha un aspetto nel complesso un po’ più rustico. Il larice locale è utilizzato in prevalenza per i rivestimenti esterni delle facciate. Quello di larice siberiano è il legno di conifera più duro, è resistente agli agenti atmosferici e di lunga durata ed è dunque ideale per l’impiego
in esterni. Inoltre questo legno ad anelli ottimali e a nodi piccoli, dalle tonalità brune o rosse, è di grande effetto anche quando viene utilizzato in interni per pavimenti o rivestimenti a parete.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci