Perché è fondamentale "governare" le nostre foreste? Ce lo spiega la FAO - La tua casa in legno

Contattaci
5 settembre 2018
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su Perché è fondamentale “governare” le nostre foreste? Ce lo spiega la FAO

Tags , ,

facebook_mi_piaceComprare legno illegale, non certificato e non proveniente da foreste controllate, cioè soggette a riforestazione, è una scelta non sostenibile, non consapevole e non attenta al futuro delle nostre vite.
Secondo la FAO, le foreste “governate”, ossia non lasciate allo stato brado, ma soggette a un attento controllo umano, garantiscono fonte di reddito alle comunità locali ove insistono le foreste, contrastano attività e pratiche illegali e corruttive, preservano la biodiversità (sempre più minacciata), proteggono e consegnano questi polmoni verdi alle futuro generazioni e immettono nell’atmosfera meno Co2.
E’ dunque importante comprare legno da boschi europei certificati PEFC e FSC. Ma va anche ricordato che oggi le foreste europee non sono assolutamente ai limiti della capacità produttiva.
Bisogna cambiare mentalità: un albero abbattuto non significa automaticamente un danno alla natura. I nostri boschi, in particolare sulle Alpi, sono zone agricole e un bosco ben coltivato e gestito rende di più, anche dal punto di vista ambientale. Tagliando le vecchie piante, quelle giovani possono crescere meglio e la produzione di massa lignea è più alta.
L’albero marcescente abbandonato emetterebbe CO2, un tronco tagliato e sottratto alla foresta per farne del prodotto per l’edilizia consente invece di sequestrare CO2 e mantenerla “stoccata” per almeno 50, 100 o più anni. Il bosco ha diverse funzioni – tra cui quella di “batteria” che immagazzina energia solare – quella produttiva non va dimenticata.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci