Sì, una casa prefabbricata in legno è più ecosostenibile del mattone - La tua casa in legno

Contattaci
5 Gennaio 2019
Categoria
Case in legno
Commenti 0

Tags , , ,

È il più antico materiale da costruzione del mondo che sta rivoluzionando il nostro modo di costruire case: il legno, vero pilastro del sistema di costruzione prefabbricato. Dimentichiamo le casette di dimensioni ridotte e simili a baracche che ancora fanno parte del luogo comune richiamato dalla parola “prefabbricato”.


Oggi questo termine è sinonimo di altissima qualità costruttiva, di massimo risparmio energetico, di sicurezza. E dunque, anche in fatto di sostenibilità, questo materiale “antico” è in grado di sfidare il mattone.

Dal Nord Europa in Italia: la valorizzazione del legno come materiale costruttivo è un fenomeno in grande ascesa anche nel nostro paese. E la bioedilizia è l’unico settore che cresce nell’immobile mercato del (fu) mattone. La quota di mercato delle costruzioni in legno è passata, nel nostro Paese, dallo 0,5% nel 2008 al 6% del 2012. E si prevede di raggiungere il 15% nel 2020. Certo, parliamo di numeri ancora relativamente piccoli e siamo lontani dalle percentuali del Nord Europa (il 30% in Austria e l’80% nei Paesi scandinavi). Le case in legno aiutano le persone a fare a meno e dunque risparmiare nell’utilizzo di costosi impianti di raffreddamento e riscaldamento. Meno energia, più risparmio e più salute. Le case in legno sono una realtà in espansione anche negli USA, dove secondo la ricerca presentata da The Freedonia, la domanda di porte e finestre di legno salirà del 6,2% l’anno con un fatturato globale che raggiungerà 10,1 miliardi di dollari nel 2018.



Commenta!

Scopri le ultime novità

Contattaci