Il radon, il tufo e... le sigarette! Tre cose da sapere per una casa salubre - La tua casa in legno

Contattaci
20 Febbraio 2019
Categoria
Case in legno
Commenti 0

Tags , , , ,

Come ricorda l’Istituto Superiore della Sanità, “Il radon (Rn) è un gas inerte e radioattivo di origine naturale. Se inalato, è considerato molto pericoloso per la salute umana poiché le particelle alfa possono danneggiare il Dna delle cellule e causare cancro al polmone”.

Il radon è presente in tutta la crosta terrestre. Si trova nel terreno e nelle rocce ovunque, in quantità variabile. Il suolo è la principale sorgente del radon che arriva in casa. I materiali edili che derivano da rocce vulcaniche (come il tufo), estratti da cave o derivanti da lavorazioni dei terreni, sono ulteriori sorgenti di radon: nei luoghi chiusi (case, uffici, scuole ecc) può arrivare a valori che comportano un rischio rilevante per la salute dell’uomo, specie per i fumatori.

L’esposizione al radon – sempre secondo l’Istituto Superiore della Sanità – presente nell’aria delle abitazioni aumenta il rischio di contrarre un tumore polmonare e, per alcuni Paesi, si è stimato essere responsabile di una percentuale che va dal 3% al 14% di tutti i tumori polmonari. I risultati di 13 studi epidemiologici condotti in Paesi europei (incluso quello effettuato in Italia), hanno dimostrato:
– l’esistenza di un forte effetto sinergico tra fumo di sigaretta e radon;
– il rischio di contrarre un tumore polmonare causato dall’esposizione al radon è 25 volte più alto per chi fuma un pacchetto al giorno di sigarette rispetto a chi non ha mai fumato;
– i decessi per tumore polmonare attribuibili al radon in Italia rappresentano circa il 10% di tutti i decessi per tale patologia in tutta Italia.

Tale percentuale – secondo il “Primo rapporto sintetico sul rischio di tumore polmonare attribuibile all’esposizione al radon nelle abitazioni delle Regioni italiane” dell’ISS (su progetto del Ministero della Salute, 2010) – aumenta in Lombardia, Lazio e Campania, mentre scende in Calabria, Marche e Basilicata. Si tratta di informazioni da conoscere per un corretto stile di vita e di abitare.



Commenta!

Scopri le ultime novità

Contattaci