In caso di incendio, la casa in legno assicura un'elevata resistenza statica - La tua casa in legno

Contattaci
1 Marzo 2019
Categoria
Case in legno
Commenti Commenti disabilitati su In caso di incendio, la casa in legno assicura un’elevata resistenza statica

Tags , , , , ,

In caso di incendio, le strutture in legno garantiscono una sicurezza paragonabile, se non maggiore, a quella di edifici realizzati con altre tipologie costruttive. Questo materiale, infatti, assicura un’elevata resistenza statica per un tempo superiore, non “collassando” velocemente come avviene invece per l’acciaio.

Le certificazioni di resistenza al fuoco ottenute da Rubner presso l’Istituto di Certificazione CSI di Milano confermano valori importanti per quanto riguarda la stabilità, la tenuta ai fumi e la riduzione della trasmissione di calore con resistenza al fuoco per ben due ore. I certificati rilasciati a Rubner sono stati eseguiti seguendo la norma UNI EN 1365 “Prove di resistenza al fuoco”.

Nelle case prefabbricate il telaio portante che costituisce l’ossatura dell’edificio si trova all’interno di un sandwich di materiali, le cui superfici esterne hanno caratteristiche ignifughe.
I pannelli in cartongesso che troviamo all’interno delle case in legno e l’isolamento a cappotto intonacato rappresentano di per se una buona protezione.
Nella malaugurata ipotesi di un’estensione alla struttura del fabbricato, va evidenziato il differente comportamento del legno rispetto al cemento armato soggetti al medesimo carico d’incendio.
Il legno brucia molto lentamente dall’esterno all’interno dell’elemento, con modalità note e prevedibili.
Gli strati interni vengono “protetti” dall’azione distruttiva del fuoco grazie alle caratteristiche intrinseche del materiale che, ricordiamo, è un pessimo conduttore di calore.
Grazie al contenuto d’acqua naturale presente nel legno e alla carbonizzazione della superficie esterna esposta, in caso di incendio la sezione resistente centrale può resistere molto a lungo grazie a questo strato protettivo naturale.
La velocità di carbonizzazione del legno è pari a solo 0,7 mm al minuto e lo strato di carbone funge da protezione al fuoco per lo stato esterno, garantendo la portata dell’edificio per alcune ore, un tempo senz’altro sufficiente ad allontanarsi in sicurezza dall’abitazione e, in alcuni casi, per permettere lo spegnimento dell’incendio, limitando i danni all’edificio.

Comments are closed.

Scopri le ultime novità

Contattaci