Perché è fondamentale avere una casa senza OSB (e senza formaldeide) - La tua casa in legno

Contattaci
21 Ottobre 2019
Categoria
Case in legno
Commenti 0

Tags , , ,

Colpisce la notizia di un edificio per l’infanzia a causa della formaldeide contenuta nelle pareti in cui vi era la presenza di pannelli OSB.

A portare alla chiusura della scuola è stata una rilevazione dell’Arpam che ha riscontrato una presenza in una delle aule di formaldeide in una concentrazione doppia rispetto ai limiti di legge. 

Nel 2004 l’AIRC (Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro) ha deciso di includere tale sostanza nell’elenco delle sostanze cancerogene per la specie umana.

l principale pericolo di emissioni di sostanze tossiche nei prodotti a base di legno è legato alla formaldeide, sostanza che, in determinate percentuali, puo essere pericolosa per la salute dell’uomo per i suoi possibili effetti a breve ed a lungo termine a carico dell’apparato respiratorio.

Si tratta di una sostanza estremamente volatile, e quindi molto pericolosa in quanto puo entrare nelle vie respiratorie dell’organismo umano. L’effetto irritante puo avvenire a concentrazioni molto basse (a partire da 0,01 mg/m3 per quello oculare), e puo variare da individuo e individuo. Questa sostanza è anche stata classificata come sostanza sospetta cancerogena.

Per alcune categorie di prodotti, come nel caso dei pannelli OSB, i produttori sono obbligati a dichiarare la classe di emissione di formaldeide.

Nelle pareti Rubner Haus non vi è formaldeide. L’utilizzo di pannelli in fibrogesso in alternativa ai pannelli OSB impiegati dalla maggior parte di produttori di case con sistema platform frame garantisce numerosi vantaggi.
I pannelli in fibrogesso non contengono formaldeide, composto organico volatile, contenuto nelle colle di produzione del pannello OSB.


CONSIGLI PER RIDURRE IL RISCHIO FORMALDEIDE

  • Eliminare o limitare, dove possibile, l’impiego di materiali contenenti formaldeide (tappezzerie, moquette, mobili in truciolato etc..).
  • Utilizzare prodotti a basso contenuto di formaldeide; ad esempio utilizzare prodotti a base di legno truciolare a minor emissione che contengono resine fenoliche, non a base di urea- formaldeide.
  • Aumentare la ventilazione, particolarmente dopo aver introdotto nuove fonti di formaldeide nell’ambiente confinato.
  • Utilizzare dispositivi di condizionamento dell’aria o deumidificatori per mantenere moderata la temperatura e ridurre i livelli di umidità.


Commenta!

Scopri le ultime novità

Contattaci